YesWe NEWS!

Segui il blog di YESWENET, la rete d’imprese più grande d’Italia. Resta sempre aggiornato sulle principali novità e segui i migliori consigli che i nostri esperti mettono a disposizione per la tua azienda!

Smart Working: cos’è, vantaggi e come lavorare in modo agile

2 Aprile 2020
https://yeswenet.it/wp-content/uploads/2020/04/yeswenet_smart_working-1-1280x853.jpg
“Facis de necessitate virtutem (San Girolamo 345 – 420)”.
Se il mondo va in quarantena per l’emergenza COVID-19, non ci resta che modificare le nostre abitudini personali e professionali adottando lo Smart Working o lavoro “agile”.
Dopo aver chiarito quali sono le disposizioni del decreto “Cura Italia” sulla cassa integrazione, scopriamo in cosa consiste lo Smart Working.

Una novità derivata dallo stato di emergenza?

Assolutamente no, perché era già stato introdotto e disciplinato dalla Legge n. 81 del 22 maggio 2017, in vigore dal 14 giugno 2017.

La vera novità è stata renderlo ancor più ”agile” attraverso il Decreto Legge numero 6 del 23 febbraio 2020, il quale recita:

“il lavoro agile va applicato in via automatica ad ogni rapporto di lavoro subordinato nell’ambito di aree considerate a rischio nelle situazioni di emergenza nazionale o locale nel rispetto dei principi dettati dalle menzionate disposizioni e anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti”.

Cos’è lo smart working?

In accordo con la definizione del Chartered Institute of Personnel and Development (CIPD), lo smart working è un approccio al lavoro che punta ad una maggior efficienza ed efficacia nel raggiungere obiettivi tramite flessibilità, autonomia e collaborazione.

Non è “lavorare da casa”, è un concetto più ampio, che supera quello di “Telelavoro” tipicamente pensato per mansioni non qualificate e che prevede il semplice spostamento della postazione lavorativa dai locali aziendali ad altra sede (tradizionalmente l’abitazione del lavoratore) ed il vincolo a lavorare da una postazione fissa con gli stessi orari che ha in ufficio.

Lo Smart Working o lavoro agile è una rivoluzione culturale, organizzativa e di processo che si basa sull’uso di tecnologie «mobili».

L’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano lo definisce:

una nuova filosofia manageriale fondata sulla restituzione alle persone di flessibilità e autonomia nella scelta degli spazi, degli orari e degli strumenti da utilizzare a fronte di una maggiore responsabilizzazione sui risultati.

Analizziamo i vantaggi:

  1. Riduzione dei tempi e costi di trasferimento;
  2. Miglioramento del work-life balance;
  3. Aumento della motivazione e della soddisfazione;
  4. Incremento di produttività pari a circa il 15% per lavoratore;
  5. Riduzione di emissioni di CO2 e vantaggi per l’ambiente;

Risulta evidente che il principale beneficio del lavoro agile, è legato alla logistica. Evitando lo spostamento per raggiungere la sede lavorativa lo smart worker può abbattere lo stress del traffico ed evitare lo spreco di tempo richiesto per raggiungere il luogo di lavoro.

Il secondo vantaggio è legato ad un miglior equilibrio tra vita privata e professionale del lavoratore (work-life balance) che permette di assecondare le nuove tendenze sia di giovani sia di famiglie.

Il terzo beneficio per cui le persone apprezzano la possibilità di poter operare da remoto è l’aumento della motivazione e della soddisfazione. A fronte di una flessibilità di orari e spazi lavorativi, il lavoratore è responsabilizzato nella definizione dei tempi e delle modalità della sua giornata lavorativa. L’obiettivo è il raggiungimento dei risultati.

Una maggiore consapevolezza e responsabilità portano inevitabilmente ad un aumento della performance e produttività del singolo ed al raggiungimento di quel bisogno che Abraham Maslow poneva al vertice della piramide dei bisogni umani: l’Autorealizzazione. Lavoratori più feliciaziende più produttive e più felici.

Non dimentichiamo l’ambiente, come sostiene Marina Penna ricercatore presso Enea:

“Basterebbe anche un solo giorno a settimana di Smart Working per i tre quarti dei lavoratori pubblici e privati che utilizzano l’automobile per ridurre del 20% il numero di km percorsi in un anno. In questo modo si otterrebbe un risparmio di circa 950 tonnellate di combustibile, oltre a una riduzione di oltre 2,8 milioni di tonnellate di CO2, di 550 tonnellate di polveri sottili e di 8mila tonnellate di ossidi di azoto, con un significativo impatto positivo sulla salute della popolazione”.

Lo Smart Working è per tutti? Strumenti e competenze.

Considerando che i rischi potrebbero essere:

  • un possibile isolamento, poiché lo Smart Working allontanando il lavoratore da certe dinamiche relazionali che si sviluppano solo in ufficio non favorisce lo scambio di idee con i colleghi;
  • eventuali distrazioni e difficoltà di pianificazione;

Occorre sviluppare le seguenti skill o competenze:

  1. Comunicazione;
  2. Adattabilità;
  3. Flessibilità;

Occorre puntare ad una migliore e più efficace comunicazione e collaborazione in azienda, facilitata non solo da una buona base di project management  e organizzazione del lavoro interno ma soprattutto dall’utilizzo di device digitali.

In particolare, se abbiamo una buona connessione ad internet, potremmo trovare utili i seguenti tool:

  1. un programma per la gestione delle attività lavorative;
  2. uno spazio di archiviazione condiviso;
  3. uno strumento per la comunicazione diretta ed i meeting;

Programmi per la gestione delle attività

Esistono piattaforme digitali che permettono di gestire al meglio l’attività, organizzando i tasks in modo trasparente ed immediato, assicurando a ciascun membro di un team di essere allineato sullo sviluppo dei progetti. Ecco alcuni esempi:

Programmi per gestire lo spazio di archiviazione condiviso

Ormai esistono moltissime piattaforme online in grado di garantire l’archiviazione di un gran numero di dati, attraverso il salvataggio su data center presenti in tutto in mondo. Il vantaggio principale è che sono accessibili da qualunque dispositivo, indipendentemente dal luogo fisico in cui ci si trova; gli svantaggi invece riguardano i costi, che variano a seconda della quantità di dati che si vuole salvare al loro interno, e la sicurezza dei dati, che vengono messi in circolo nel web, seppure sotto serrati standard di sicurezza.

Sicuramente le soluzioni cloud diventano quelle più snelle e semplici da adottare:

Strumenti per la comunicazione diretta

Per quanto riguarda l’interazione tra i colleghi ed il management, non possiamo pretendere di ottenere la stessa velocità che si realizzerebbe in un ufficio ma gli strumenti oggi a disposizione consentono di comunicare e di realizzare meeting e webinar come se fossimo proprio li.

Ecco la lista delle migliori soluzioni:

Come lavorare in Smart Working: le skill necessarie

Occorrono precise skill:

  • Flessibilità cognitiva;
  • Adattabilità;

Si tratta di competenze che ci permettono di adattare il nostro comportamento e il pensiero a situazioni nuove, cangianti o inaspettate.

Come dimostrano diversi studi, il cervello umano crea e revisiona costantemente mappe mentali per aiutarci a destreggiarci in questo mondo complesso e in continuo cambiamento. Questa tendenza comportamentale è diventata naturale per noi attraverso anni di evoluzione.

L’emergenza sanitaria e la quarantena che ne è derivata hanno imposto non solo al singolo lavoratore ma anche alle aziende e all’intero sistema economico una revisione delle mappe mentali ed un apprendimento rapido di diverse skill come l’adattabilità e la flessibilità che ora più che mai si rendono necessarie ad accogliere e gestire il cambiamento.

E se poco prima dello stato di allerta ci si chiedeva se fossimo pronti come lavoratori e come aziende a supportare il progetto dello smart working, oggi la risposta è: stiamo sperimentando la capacità di andare avanti non a dispetto delle difficoltà, ma grazie alle difficoltà.

YesWeNet ha adottato una misura eccezionale per sostenere ogni suo dipendente insieme alla sua famiglia
https://yeswenet.it/wp-content/uploads/2020/07/Logo_footer_W.png
Sedi
Sede legale

Via Copernico 38
20125 Milano (MI)
Business center Copernico

Sede operativa

S.S. 100 Km.17,500 c/o Il Baricentro Torre C, 4° piano
70010 Casamassima (BA)

Sede distaccata

Filiale di Verona
Via Luciano Manara, 3 – 37135 Verona

YeswenetContatti
info@yeswenet.it
RIMANI IN CONTATTOYeswenet Social
Sedi
Sede legale

Via Copernico 38
20125 Milano (MI)
Business center Copernico

Sede operativa

S.S. 100 Km.17,500 c/o Il Baricentro Torre C, 4° piano
70010 Casamassima (BA)

Sede distaccata

Filiale di Verona tel. +39 045 4597442
Via Luciano Manara, 3 – 37135 Verona

YeswenetContatti
info@yeswenet.it
RIMANI IN CONTATTOYeswenet Social

Developed by 360Consulenza – Content by StormAdv

Developed by 360Consulenza – Content by StormAdv